Valutazione di cadmio, cromo, nichel e zinco in campioni biologici di pazienti affetti da psoriasi che vivono in prossimità di un cementificio in Pakistan.

Biol Trace Elem Res. 2011 Set; 142 (3) :284-301. Epub lug 2010 28.

Afridi HI, Kazi TG, Kazi N, GA Kandhro, Baig JA, AQ Shah, Khan S, Kolachi NF, Wadhwa SK, Shah F, Jamali MK, Arain MB.
Centro Nazionale di Eccellenza in Chimica Analitica, Università di Sindh, Jamshoro 76.080, Pakistan. hassanimranafridi@yahoo.com

Estratto

La psoriasi è una comune malattia cronica non contagiosa della pelle.
Lo scopo del presente studio era di confrontare il livello di cadmio (Cd), cromo (Cr), nichel (Ni) e zinco (Zn) in campioni biologici (sangue intero, urine e capelli) di 418 pazienti di entrambi i sessi, di età compresa tra i 25 e 55 anni, affetti da psoriasi in fase lieve, moderata-grave e più grave, che vivono nelle vicinanze di un cementificio. A scopo di confronto, sono stati anche selezionati 241 soggetti sani di pari età, di entrambi i sessi, residenti in zona industriale e non industriale. Le concentrazioni di elementi traccia e di elementi tossici sono state misurate mediante spettrofotometro ad assorbimento atomico previa digestione acida al microonde. La validità e l’accuratezza della metodologia è stata verificata utilizzando materiali di riferimento certificati (CRMs) e il metodo tradizionale a digestione acida umida sui CRMs stessi e i campioni reali. I risultati di questo studio hanno mostrato che i valori medi di Cd, Cr, Ni e Pb erano significativamente superiori nei capelli, sangue e urine dei pazienti affetti da psoriasi lievi e gravi rispetto ai controlli (p <0,001), mentre la concentrazione di Zn era più bassa nei capelli e sangue, ma più elevata nei campioni di urine dei pazienti affetti da psoriasi. La carenza di zinco in pazienti affetti da psoriasi può essere senza dubbio causata dalla esposizione agli elementi tossici tramite il cementificio.

Versione originale: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20665125

Interazione tra selenio e arsenico in campioni biologici di pazienti affetti da psoriasi.

Kolachi NF, Kazi TG, Afridi HI, Kazi N, S Khan, Wadhwa SK, Shah F.
Centro di Eccellenza in Chimica Analitica, Università di Sindh, Jamshoro 76.080, Pakistan.

Estratto
BACKGROUND:
La psoriasi è una malattia cronica della pelle, non contagiosa, che colpisce 1 persona su 50 in tutto il mondo.
METODI:
Lo scopo del presente studio era di confrontare i livelli di arsenico (As) e selenio (Se) in campioni di sangue intero, urine e capelli di 418 pazienti affetti da psoriasi di entrambi i sessi e di età compresa tra 25 – 55 anni. Tutti i pazienti psoriasici abitavano nelle vicinanze di un cementificio, e sono stati classificati come forma lieve, moderata e grave. A scopo di confronto sono stati selezionati 395 sani di pari età come soggetti di controllo, residenti in aree industriali e non industriali. Le concentrazioni di elementi essenziali in traccia ed elementi tossici sono state misurate mediante spettroscopia ad assorbimento atomico elettrotermico dopo digestione acida in microonde. La validità e l’accuratezza della metodologia è stata verificata utilizzando materiali di riferimento certificati (CRMs) e il tradizionale metodo di digestione acida umida sui CRMs stessi ed i campioni reali.

RISULTATI:

I valori medi osservati di arsenico erano significativamente superiori nel capelli, sangue e urine di pazienti affetti da psoriasi lieve e grave rispetto ai controlli (p = 0,01-0,001), mentre le concentrazioni di selenio erano basse nei capelli e sangue, ma più elevate nei campioni di urina di pazienti affetti da psoriasi di tutte le categorie.

CONCLUSIONI:

La carenza di selenio nei pazienti con psoriasi può senza dubbio essere causata da esposizione agli elementi tossici attraverso le polveri prodotte dal cementificio.

Versione originale: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22582496

Annunci