Arsenico, cadmio, piombo e mercurio presentano potenziali rischi per la salute per i bambini che sono esposti per inalazione o ingestione. I paesi emergenti sperimentano rapido sviluppo industriale che può coincidere con l’aumento del rilascio di questi metalli nell’ambiente. Una revisione della letteratura è stata condotta per gli articoli in lingua inglese del 21 ° secolo sulle esposizioni pediatriche l’arsenico, il cadmio, il piombo e il mercurio in (FMI) 10 principali paesi emergenti del Fondo monetario internazionale: Brasile, Cina, India, Indonesia, Messico, Polonia , Russia, Corea del Sud, Taiwan e Turchia. Settantasei peer-reviewed, studi pubblicati in materia di esposizione a metalli pediatrica hanno incontrato i criteri di inclusione. Le concentrazioni di metalli nel sangue e nelle urine di questi studi sono stati generalmente più alti dei valori di riferimento degli Stati Uniti e molti studi hanno identificato effetti negativi per la salute associati con l’esposizione ai metalli. La prova di esposizione a metalli nella popolazione pediatrica di questi paesi dei Mercati Emergenti dimostra la necessità di interventi per ridurre l’esposizione e gli sforzi per stabilire i valori di riferimento specifici per paese attraverso la sorveglianza o biomonitoraggio. I risultati di revisione di questi 10 paesi indicano anche la necessità di politiche specifiche di salute pubblica e l’educazione sanitaria nei paesi dei mercati emergenti.

Link al’articolo originale:

http://www.hindawi.com/journals/ijped/2013/872596/

 

Annunci