Attualmente, etilmercurio (EtHg, thimerosal) e adiuvante di Alluminio sono le esposizioni dominanti subite da feti, neonati e bambini, a causa di immunizzazione con vaccini contenenti thimerosal (TCVs). Nonostante il loro lungo impiego come agenti attivi di farmaci e fungicidi, i livelli di sicurezza di queste sostanze non sono mai stati determinati, sia per gli animali che per gli esseri umani adulti , tanto meno per feti, neonati, infanti e bambini. Ho rivisto la letteratura scientifica riguardante segnalazioni su esiti associati con (a) le esposizioni multiple e metabolismo di EtHg e Al durante i primi anni di vita; (b) le caratteristiche fisiologiche e metaboliche di neonati, infanti, bambini e pertinenti per gli effetti dell’esposizione a xenobiotici; (c) reazioni neurocomportamentali, immunologiche e infiammatorie al Thimerosal e Al-coadiuvanti derivanti dall’esposizione ai TCV nell’infanzia. Effetti immunologici e neurocomportamentali di Al-adiuvanti e Thimerosal-EtHg non sono straordinari; piuttosto, questi effetti sono facilmente rilevati nei paesi ad alto e basso reddito, con co-esposizione al metilmercurio (MeHg) o altre sostanze neurotossiche. Studi rigorosi e replicabili (nelle diverse specie animali) hanno evidenziato la tossicitàdi EtHg e Al. Più attenzione nella ricerca è stata data al EtHg e i risultati hanno mostrato un solido legame con effetti neurotossici in esseri umani; tuttavia, il potenziale effetto sinergico di entrambi gli agenti tossici non è stato appositamente studiato. Pertanto, l’esposizione combinata, nei primi anni di vita, a EtHg insieme ad Al, merita la dovuta considerazione.

Link originale:
http://www.mdpi.com/1660-4601/12/2/1295

Annunci