OBIETTIVO:
Lo studio ha esaminato l’associazione tra il manganese (Mn) nei capelli e sintomi da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) nei bambini coreani.
METODI:
Quaranta bambini con ADHD e 43 bambini normali di controllo hanno partecipato a questo studio. I partecipanti di età 6-15 anni e principalmente della zona urbana di Seoul, Corea. ADHD è stato diagnosticato con il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, 4a edizione e Kiddie-Programma per i disturbi affettivi e Version-coreano Schizofrenia-Present e Lifetime versione. La gravità e sintomi di ADHD è stata valutata in base al sistema diagnostico ADHD e ADHD Rating Scale (K-ARS) dei genitori coreani. Tutti i partecipanti hanno effettuato test di intelligenza e analisi minerale dei capelli. Abbiamo diviso i dati del Mn in due gruppi per determinare se un deficit o eccesso di Mn siano associati con ADHD. Molteplici analisi di regressione logistica sono state effettuate per identificare i livelli di manganese nei capelli associati con l’ADHD, controllando per età, sesso e quoziente di intelligenza (QI).
RISULTATI:
La proporzione di range anormale di Mn era significativamente elevato nel gruppo ADHD rispetto ai controlli. Tuttavia, dopo il controllo statistico per le covariate, tra cui l’età e il sesso, il gruppo con range anormale del Mn è risultato significativamente associato con ADHD (OR = 6.40, 95% CI = 1,39-29,41, p = 0.017).
CONCLUSIONE:
Il risultato di questo studio suggerisce che l’eccesso o carenza di Mn sono associati con ADHD nei bambini Coreani. Sono necessarie ulteriori indagini per valutare gli effetti del livello di manganese nei capelli sui sintomi di ADHD.

Link all’articolo originale:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25670948

Annunci