You are currently browsing the tag archive for the ‘iperattività’ tag.

L’obiettivo di questo studio era quello di valutare la relazione tra i livelli di piombo nei capelli dei bambini ed i loro comportamenti con deficit attenzione a scuola. I campioni di capelli sono stati ottenuti da 277 alunni di prima elementare, gli insegnanti hanno completato il Boston Teacher’s Rating Scale abbreviato per valutare il comportamento di deficit di attenzione in classe, ed i genitori hanno compilato un breve questionario. Le concentrazioni di piombo nei capelli dei bambini variavano da meno di 1 a 11,3 ppm (µg/g). L’evidente relazione dose-risposta tra i livelli di piombo e i giudizi negativi degli insegnanti è rimasta significativa dopo aver controllato età, etnia, sesso e stato socio-economico. Un rapporto ancora più forte esisteva tra il disturbo da deficit di attenzione/iperattività diagnosticato dal medico e i livelli di piombo nei capelli degli stessi bambini. Non c’era una apparente soglia “sicura” per il piombo. I capelli dovrebbero essere considerati un utile approccio clinico ed epidemiologico per la misurazione dell’esposizione cronica a bassi livelli di piombo nei bambini.

Link all’articolo originale:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8687242

 

Annunci

OBIETTIVO:
Lo studio ha esaminato l’associazione tra il manganese (Mn) nei capelli e sintomi da deficit di attenzione/iperattività (ADHD) nei bambini coreani.
METODI:
Quaranta bambini con ADHD e 43 bambini normali di controllo hanno partecipato a questo studio. I partecipanti di età 6-15 anni e principalmente della zona urbana di Seoul, Corea. ADHD è stato diagnosticato con il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, 4a edizione e Kiddie-Programma per i disturbi affettivi e Version-coreano Schizofrenia-Present e Lifetime versione. La gravità e sintomi di ADHD è stata valutata in base al sistema diagnostico ADHD e ADHD Rating Scale (K-ARS) dei genitori coreani. Tutti i partecipanti hanno effettuato test di intelligenza e analisi minerale dei capelli. Abbiamo diviso i dati del Mn in due gruppi per determinare se un deficit o eccesso di Mn siano associati con ADHD. Molteplici analisi di regressione logistica sono state effettuate per identificare i livelli di manganese nei capelli associati con l’ADHD, controllando per età, sesso e quoziente di intelligenza (QI).
RISULTATI:
La proporzione di range anormale di Mn era significativamente elevato nel gruppo ADHD rispetto ai controlli. Tuttavia, dopo il controllo statistico per le covariate, tra cui l’età e il sesso, il gruppo con range anormale del Mn è risultato significativamente associato con ADHD (OR = 6.40, 95% CI = 1,39-29,41, p = 0.017).
CONCLUSIONE:
Il risultato di questo studio suggerisce che l’eccesso o carenza di Mn sono associati con ADHD nei bambini Coreani. Sono necessarie ulteriori indagini per valutare gli effetti del livello di manganese nei capelli sui sintomi di ADHD.

Link all’articolo originale:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25670948

CALENDARIO ARTICOLI

aprile: 2018
L M M G V S D
« Mar    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 97 follower

Blog Stats

  • 183,501 hits
Annunci